Addio ragazzo

che dire…. sei sempre stato un mito per tutti! Chi ti conosceva ti venerava e chi non ti conosceva ti amava soltando sentendo i racconti delle tue avventure e del tuo modo di fare. Nero, bello, tosto, buono con un’energia infinita. grazie di tutto e addio. andrea

… Senza tetto …

Arriva il mattino Quando riesco a sentire Che non è rimasto niente da cui nascondersi Muovendomi in una scena surreale No, il mio cuore non sarà mai, non sarà mai lontano da qui Certo come il mio respirare Certo come il mio essere triste Terrò questa saggezza nella mia carne Me ne vado da qui credendo più di prima E … Continua a leggere

Tenaci

«Secchi come chiodi ma tenaci, forse l’ultimo sparuto drappello di una generazione abituata ad una dignitosa povertà, dove il sacrificio per ottenere qualcosa era ancora un prezzo elevato da pagare. Ricchi dentro non avevamo niente, eppure contenti di tutto, in netto contrasto con il vivere delle odierne generazioni, dove tutti hanno tutto e nessuno è contento di niente».

La fessura della Renata

“Prima l’ho corteggiata come meglio potevo facendola ridere e facendogli il solletico; ho iniziato dal basso accarezzando la parte destra, sicuramente più ripida ma con molte più soddisfazioni, per un sacco di tempo mi ha tenuto impegnato con la paura dei passi falsi con la paura di ricevere un altro no come due mesi fa. Poi quando ho pensato fosse … Continua a leggere

Quando…

Quando il proiettile tornerà a casa sua,  quando la lacrima sarà solo pioggia,  quando torneremo a tremare contenti  pensando ai cuori sommersi,  allora darò un bacio a quest’acqua  che tace,  ma conosce ogni cosa.

Certo

Certo come il mio respirare Certo come il mio essere triste Terrò questa saggezza nella mia carne Me ne vado da qui credendo più di prima E c’è una ragione per cui, una ragione per cui tornerò Mentre cammino per l’emisfero Ho il mio desiderio di sollevarmi e scomparire

A volte riescono

Esisteranno sempre avventurieri: esseri sradicati, incapaci di adattarsi, costantemente in partenza, che non hanno mai tregua e stanno sempre con un piede sollevato. Se vedono una montagna devono scalarla, se vedono un baratro ci si devono tuffare, se scoppia una tempesta si piazzano con il viso controvento. Si portano dietro una sorta di eterno prurito.  A volte riescono nell’impossibile:d’un tratto … Continua a leggere

Mi solleverò

Così va il mondo Non puoi mai sapere Solo dove mettere tutta la tua fede E come crescerà Mi solleverò Bruciando dei buchi neri nei ricordi bui Mi solleverò Trasformando gli errori in oro Così passa il tempo Troppo veloce da fermare Improvvisamente ingoiato da segni Ma guarda un po’ Mi solleverò Troverò la mia direzione magneticamente Mi solleverò Lancerò … Continua a leggere

Non sarò

Non sarò l’ultimo Non sarò il primo A trovare un posto dove il cielo incontra la terra E’ tutto giusto e tutto sbagliato Per me comincia alla fine della strada Veniamo e andiamo…